ITALIANOINGLESE

Notizie
È POSSIBILE PER IL DATORE DI LAVORO CHIEDERE IL RISARCIMENTO DANNI AL DIPENDENTE?

Autore / Fonte:
È POSSIBILE PER IL DATORE DI LAVORO CHIEDERE IL RISARCIMENTO DANNI AL DIPENDENTE?
È possibile per il datore di lavoro chiedere il risarcimento danni al dipendente solo ed esclusivamente ad alcune condizioni.
Innanzitutto è necessario che si avvii una causa e che questa si concluda con una sentenza di condanna del lavoratore; sentenza con la quale il giudice quantifica esattamente gli importi da risarcire.
Dunque si dovrà dimostrare la colpevolezza del lavoratore; si dovrà dimostrare che abbia violato il regolamento aziendale o comunque le regole basilari di attenzione e prudenza che si richiedono sul posto di lavoro.
Oltre ad avviare una causa contro il dipendente, il datore di lavoro può anche avviare un procedimento disciplinare.
In caso dunque si stabilisca la colpevolezza del dipendente e si quantifichi il danno da lui causato all’azienda, il datore di lavoro può (come confermato più volte dalla Suprema Corte di Cassazione - Trib. Mantova, sent. n. 60/2017) anche trattenere quanto gli spetta dallo stipendio del lavoratore (potendo superare il limite di un quinto dello stipendio) e può anche andare ad attingere somme di denaro dal Tfr.
I dipendenti causano danni al patrimonio aziendale non soltanto con un comportamento negligente e violando il regolamento aziendale, ma soprattutto dichiarandosi malati quando in realtà non lo sono e non facendo un corretto uso dei permessi retribuiti previsti dalla Legge 104/92.
Le agenzie investigative, come FIRSTNet, mettono a tua disposizione gli strumenti per tutelare la tua azienda.
Infatti le attività investigative di pedinamento e monitoraggio possono portare alla luce i comportamenti scorretti dei dipendenti.
In caso di assenteismo, attraverso l’intervento delle agenzie investigative, il datore di lavoro potrà procedere con il licenziamento del dipendente “furbetto” avendo a sua disposizione i video e le foto scattate dai detective.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su MONITORAGGIO DIPENDENTI