ITALIANOINGLESE

Notizie
VANTI UN CREDITO? ECCO COSA DEVI SAPERE!

Autore / Fonte:
VANTI UN CREDITO? ECCO COSA DEVI SAPERE!
In caso di pignoramento dello stipendio e della pensione valgono regole ben precise.

Partiamo dall’esaminare il caso in cui si debba pignorare lo stipendio o la pensione presso il datore di lavoro o presso l’ente di previdenza. In entrambi i casi il creditore non può andare oltre la misura di un quinto sulla singola mensilità. Questo quinto è però calcolato diversamente a seconda dei casi. Infatti se si tratta dello stipendio tale quinto viene calcolato sull’intera retribuzione al netto delle tasse; mentre se si tratta della pensione la legge impone di garantire sempre il cosiddetto minimo vitale (attualmente pari a 672.76 euro). Quindi in questo caso il quinto pignorabile si calcola dopo aver detratto dal netto della pensione il minimo vitale. Questo è stato confermato anche da una recente sentenza del Tribunale di Messina (ord. del 18.06.2016).

Diverse regole si applicano invece se stipendio o pensione sono state accreditate in banca. Infatti per quanto riguarda i soldi già depositati in banca al momento della notifica del pignoramento, il creditore può pignorare soltanto la parte di giacenza che supera l’importo di 1345.53 euro (ossia tre volte l’assegno sociale); invece per quanto riguarda le mensilità che verranno accreditate successivamente a titolo di stipendio o pensione, il pignoramento si estende fino a massimo un quinto.


Richiedi informazioni su VANTI UN CREDITO? ECCO COSA DEVI SAPERE!

----