ITALIANOINGLESE

Notizie
QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA SOSPETTO, INDIZIO E PROVA?

Autore / Fonte:
QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA SOSPETTO, INDIZIO E PROVA? La differenza tra sospetto, indizio e prova è rilevante, soprattutto per il sistema giudiziario.
Se infatti il sospetto non ha praticamente peso sulla decisione di condannare o meno qualcuno, l’indizio può avere la sua importanza. Ovviamente resta  la prova l’unica fonte inconfutabile.

Ma vediamo meglio qual è la differenza tra questi tre elementi.
Intanto è bene specificare che la polizia giudiziaria, così come l’investigatore privato, possono dare il via alle indagini sulla base di sospetti significativi, ossia su supposizioni che conducono verso un ipotetico colpevole.
È chiaro che se i sospetti restano tali, ad esempio quando non è possibile dimostrarne la fondatezza, anche la colpevolezza decade. Il sospetto, infatti, non ha alcun valore legale.

Gli indizi, invece, sono previsti dalla legge, ed in alcuni casi possono portare alla condanna, poiché costituiscono elementi probatori, frutto di un ragionamento deduttivo e della messa in atto di teorie scientifiche ed empiriche. Si tratta però di prove indirette, che possono motivare un’accusa, ma non possono dimostrare totalmente l’esistenza di un fatto.
Gli indizi, per essere rilevanti, devono essere molteplici, gravi, precisi e concordanti. Solo se presentano queste caratteristiche possono essere considerati validi per una eventuale condanna.

Le prove sono circostanze che, invece, dimostrano un fatto, senza lasciare margine al dubbio.
Le prove non vanno confuse con i mezzi di prova, che sono gli strumenti dai quali si ricavano le prove stesse, ad esempio la testimonianza, la perizia, i documenti etc. Tra i documenti rientrano anche il dossier, le foto ed i video prodotti dagli investigatori privati.
Basta una sola prova, valutata sufficiente dal Giudice, per determinare una condanna.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su VERIFICA COMPLETA - PERSONE FISICHE