ITALIANOINGLESE

Notizie
PERSONE SCOMPARSE: COSA POSSONO FARE GLI INVESTIGATORI?

Autore / Fonte:
PERSONE SCOMPARSE: COSA POSSONO FARE GLI INVESTIGATORI?

La scomparsa di una persona cara può essere un evento traumatico e stressante per le famiglie e gli amici coinvolti. Per collaborare con le indagini della polizia e le autorità locali, le famiglie spesso si rivolgono agli investigatori privati.

In base alla Legge del 14 novembre 2012, n. 203 si definisce “persona scomparsa” un individuo allontanatesi dal proprio domicilio e di cui si ignora la sorte.

Può fare denuncia di scomparsachiunque viene a conoscenza dell’allontanamento di una persona dalla propria abitazione o dal luogo di temporanea dimora e, per le circostanze in cui è avvenuto il fatto, ritiene che dalla scomparsa possa derivare un pericolo per la vita o per l’incolumità personale della stessa, può denunciare il fatto alle forze di polizia o alla polizia locale”.

Sia che si tratti di brevi sparizioni che di casi che da tempo non hanno aggiornamenti, è importante rivolgersi a dei professionisti, come gli investigatori privati autorizzati, che grazie alle loro tecniche e alla loro esperienza possono ottenere importanti risultati.

Un buon investigatore privato cerca sempre di intervenire quanto più rapidamente possibile: con il passare del tempo la persona scomparsa potrebbe allontanarsi maggiormente, rendendo sempre più complesso trovarla.

Il primo passo è quello di appurare il motivo dell’allontanamento: se si tratta di una scomparsa volontaria, dietro di essa ci possono essere i motivi più svariati, come ad esempio (soprattutto per i giovanissimi) rapporti sentimentali o di amicizia non accettati dalla famiglia, o, se si tratta di adulti, di debiti pesanti, infedeltà coniugale, una delusione amorosa, la perdita del lavoro, o ancora patologie psichiche, che impediscono alla persona di capire cosa sta facendo.

Quando si tratta invece di una scomparsa involontaria, ovvero senza alcuna motivazione apparente, la situazione è ben diversa, e la ricerca in questo caso deve essere più che mai tempestiva.

Approfondire i rapporti interpersonali della persona scomparsa è uno step fondamentale per l’investigatore che sta svolgendo l’indagine.

Inoltre, è fondamentale ricostruire gli ultimi spostamenti della persona, capendo quale sia stato l’ultimo luogo visitato, in modo tale da attuare un’analisi strategica, ovvero l’organizzazione di un piano d’azione per far partire le ricerche, ottimizzando costi e tempistiche.

L’investigatore privato è la figura professionale che meglio di chiunque altro può indagare a fondo sulla vita della persona e scoprire se ci sono dei segreti, delle verità nascoste che ne hanno determinato la scomparsa.

Fondamentale è rivolgersi ad una agenzia investigativa specializzata anche in Web Intelligence OSINT e SOCMINT, che possa effettuare delle attività di ricerca, raccolta ed analisi di dati e di notizie tratte da fonti aperte, ovvero liberamente disponibili, allo scopo di rintracciare gli spostamenti o variazioni dei dati personali della persona scomparsa come, ad esempio, la raccolta di indizi che permettono di risalire al domicilio del soggetto scomparso e l’individuazione delle identità digitali con cui opera sul web.

Tutte le informazioni raccolte all’interno della rete, data la natura mutevole di questa, vengono cristallizzate nel tempo tramite software specifici che permettono di conservare l’informazione anche qualora venisse cancellata.

Al termine di ogni attività investigativa, viene rilasciata una relazione dettagliata (certificata), un dossier fotografico, il cui valore legale è riconosciuto in fase di giudizio in virtù delle autorizzazioni ex art.134 T.U.L.P.S.

Come possono intervenire gli investigatori privati, in questi casi?

  • Attività di Web Intelligence OSINT e SOCMINT per la raccolta di elementi di prova dal web;
  • Monitoraggio e pedinamento delle persone coinvolte.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su RINTRACCIO PERSONE SCOMPARSE

Chiamaci