ITALIANOINGLESE

Notizie
LE VACANZE IN COPPIA NON FERMANO I TRADIMENTI

Autore / Fonte:
LE VACANZE IN COPPIA NON FERMANO I TRADIMENTI
Ormai è assodato: questa è l’estate dell’infedeltà. Un recente sondaggio ha confermato la grande propensione a tradire che gli italiani stanno dimostrando in questi mesi. Le agenzie investigative autorizzate ricevono con sempre più frequenza richieste per indagini sull’infedeltà del partner. C’è chi vuole verificare l’affidabilità del futuro sposo o sposa, c’è chi invece ha bisogno delle prove dell’infedeltà del coniuge da presentare in tribunale, e ancora chi ha solo dei sospetti che, purtroppo, si dimostrano fondati nella maggior parte dei casi. Gli investigatori privati agiscono su più fronti:
• raccogliendo informazioni utili da fonti aperte attraverso attività OSINT/SOCMINT;
• producendo prove foto/video dell’infedeltà attraverso delle attività di appostamento e di pedinamento del partner fedifrago.
Le informazioni e le prove così ottenute vengono raccolte nel dossier investigativo finale, che ha valore probatorio in sede di giudizio.
Il post-covid ha causato l’aumento del desiderio di trasgressione e di libertà, e non solo a livello mentale, anzi: gli italiani sono tra i primi in classifica nel mondo per indice di infedeltà.
Il 91% degli intervistati nel sondaggio di Gleeden ha dichiarato di aver avuto la tentazione di tradire il partner mentre era in vacanza, mentre il 67% ha tradito effettivamente il partner nel periodo estivo.
Per il 66% dei traditori, l’estate è il periodo ideale perché è più facile nascondere le scappatelle, mentre per il 19% è solo “merito” della casualità degli incontri, visto che si frequenta molta più gente nuova quando si è in vacanza. Il 12% dei traditori predilige le storiella da una notte e via, che non lasciano strascichi.
Ma quali sono le occasioni migliori per tradire in estate?
Al contrario di quello che si può immaginare, solo il 18% ha tradito quando era in viaggio da solo, mentre ben il 52% degli infedeli ha avuto delle avventure mentre era in vacanza con gli amici.
Ma il dato più preoccupante è che il 23% degli intervistati ha tradito il partner mentre era con lui in vacanza. E non sempre per una notte e via.
Infatti il 42% degli intervistati ha affermato di aver “goduto” del flirt estivo fino alla fine della vacanza, dividendosi tra partner e amante con abilità, mentre il 32% ha preferito le avventure occasionali.
Nel 19% dei casi la “storiella estiva” è durata anche nei mesi successivi, al rientro dalle vacanze, mentre nell’8% dei casi la relazione è durata anche più di un anno, fino a diventare definitiva, ossia il motivo della fine della relazione primaria.
L’89% dei traditori non è stato scoperto dal partner, ed ha potuto quindi continuare indisturbato a tradire.
Le cose però stanno cambiando, e chi pensa di essere tradito sa di poter contare sull’apporto di una agenzia investigativa autorizzata che può proporre la soluzione migliore per conoscere la verità sulla reale condotta del partner.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su INVESTIGAZIONE PER INFEDELTA' CONIUGALE

----