ITALIANOINGLESE

Notizie
GRANDE FRATELLO SUL POSTO DI LAVORO.

Autore / Fonte:
GRANDE FRATELLO SUL POSTO DI LAVORO. E’ lecito installare telecamere di controllo sul posto di lavoro all’insaputa dei dipendenti? La risposta è NO.
Un’eccezione è rappresentata dalle telecamere installate al fine di tutelare l’integrità del patrimonio aziendale. Queste infatti possono essere installate senza avvisare i dipendenti. Inoltre il datore di lavoro può visionare quanto registrato e, in caso di illeciti, può agire contro i dipendenti attuando misure disciplinari, fino al licenziamento per giusta causa.
Ciò è stato recentemente confermato da una sentenza della Corte di Appello di Milano (sent. 1699/2017). Il caso in esame riguarda un dipendente sorpreso a commettere ripetutamente furti manomettendo le macchinette distributrici di alimenti presso la mensa del lavoro e per questo legittimamente licenziato.
I datori di lavoro possono procedere alla verifiche di eventuali illeciti con l’aiuto di agenzie investigative in grado di smascherare il dipendente infedele. Ciò può avvenire mediante l’installazione di telecamere occulte o l’inserimento in azienda di un agente investigativo, con l’assunzione programmata. Ovviamente l’intervento delle agenzie investigative dovrà essere valutato caso per caso.
Tuttavia è bene sapere che il tema della video-sorveglianza è molto delicato ed è necessario valutare diversi aspetti.
Per quale finalità è possibile installare le telecamere sul posto di lavoro? Non è mai possibile farlo per controllare a distanza i lavoratori e verificare se e come lavorino. E’ tuttavia possibile installare telecamere sul luogo di lavoro per tutelare la sicurezza sul lavoro, l’integrità del patrimonio aziendale e per esigenze organizzative e produttive.
Dove possono essere installate le telecamere sul posto di lavoro? E’ possibile installare le telecamere nelle zone a rischio, dove è più probabile che si commettano illeciti da parte di terzi e dove potenzialmente vi siano pericoli per il personale.
Come installarle nel rispetto della legalità? Affinché il datore di lavoro non rischi una denuncia penale per violazione della privacy, può far installare le telecamere nella sua azienda solo ed esclusivamente a queste condizioni:
- stipulando un previo accordo con le Rappresentanze Sindacali  Aziendali (Rsa o Rsu);
- informando i lavoratori della presenza di telecamere (anche indicandone la presenza con cartelli e spie luminose);
- tutelando la privacy dei lavoratori e quindi: nominando un incaricato della gestione dei dati registrati dal sistema di video-sorveglianza; conservando i video raccolti per un massimo di 24 ore – salvo speciali esigenze; visionando i filmati solo ed esclusivamente in presenza di reati previamente denunciati all’autorità giudiziaria.
Sei un datore di lavoro con sospetti verso i dipendenti? Chiama FIRSTNet e ti sapremo indicare le strade da percorrere per sciogliere ogni tuo dubbio agendo nella legalità.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su MONITORAGGIO DIPENDENTI

----