ITALIANOINGLESE

Notizie
FIRSTNet PARTECIPA ALL'INCONTRO ORGANIZZATO DA 01 PROTECTION.

Autore / Fonte:
FIRSTNet PARTECIPA ALL'INCONTRO ORGANIZZATO DA 01 PROTECTION.
Lunedì 17 dicembre 2018.
FIRSTNet torna alla base milanese arricchita da una preziosa esperienza di formazione che ha avuto luogo, l'appena trascorso weekend, a Bari, dove FIRSTNet affonda le sue origini.
Infatti FIRSTNet ha a capo Simona e Valentina Tarricone, figlie d'arte dell'investigatore privato di esperienza trentennale Aldo Tarricone.
 
Il corso di formazione organizzato con il patrocinio, fra gli altri, dell'associazione Ikos (Scuola di Alta Formazione in PNL, Coaching, Mediazione Familiare e Criminologia) si è scandito in 5 momenti principali.
 
- La docente Daniela Poggiolini, psicologa, ha posto le fondamenta del corso introducendoci al linguaggio non verbale. Espressioni involontarie del corpo umano, come sudorazione, rossori etc., le posture che assumiamo e i gesti che facciamo involontariamente possono rivelare qualcosa di più e talvolta qualcosa di diverso rispetto alle parole; possono rivelare anche le menzogne - cosa che non deve sfuggire ad un buon investigatore privato.
- Gianluca Venneri, dattiloscopista forense, ci ha invece condotto in un ambito che spesso rimane off-limits, cioè quello della scena del crimine e ci ha illustrato come analizzarla e ricostruirla affinché i risultati ai quali si giunge siano scientifici e dunque oggettivi e incontestabili.
- Donato Macchia, Ufficiale dell'Arma dei Carabinieri, ci ha svelato i segreti per condurre un interrogatorio efficace. Partendo dalla narrazione delle origini storiche dell'interrogatorio, per poi passare all'ambito normativo che lo regola, Macchia si ricollega all'intervento della Dott.ssa Poggiolini - sottolineando come un attento investigatore durante l'interrogatorio debba saper leggere il linguaggio non verbale dell'interrogato con il quale si deve creare empatia. Infatti sentendosi a suo agio l'interrogato sarà più propenso a dire la verità.
- Marco Magliozzi, psicologo, psicoterapeuta ed ipnologo, ci parla di criminologia; di come il criminal-profiling possa essere di supporto alle attività investigative e dell'importanza della componente soggettiva nel linguaggio. Ciascuno ha una propria visione del mondo e questa influenzerà inevitabilmente il suo modo di descrivere la realtà, di raccontarla. Il bravo investigatore deve cercare di interpretare i racconti di interrogati e testimoni in modo il quanto più oggettivo possibile. Questo significa integrare eventuali omissioni facendo domande puntuali oppure cercare di chiarire parole ed espressioni intelligibili solo a chi le usa.
- Aldo Tarricone, investigatore privato, dopo aver esposto gli elementi cardine dell'investigazione privata, chiude il cerchio aperto il giorno prima parlando delle indagini da lui personalmente condotte riguardo al caso di Sarah Scazzi. La tesi alla quale arriva Tarricone può stupire, ma leggendo le pagine del suo dossier investigativo - riassunto poi in un libro (La fine dei giochi) - appare di una logica così lineare da non poter essere confutata. Sarah non sarebbe stata uccisa, ma sarebbe stata vittima di un incidente durante un gioco erotico finito male con la cugina Sabrina.
 
Scegliendo FIRSTNet, scegli un team di professionisti esperti in costante aggiornamento per poterti dare garanzia di ottenere i risultati migliori.
 
Chiamaci al numero 02/37904022 per una consulenza gratuita.



Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su CONSULENZA INVESTIGATIVA IN SEDE

----