ITALIANOINGLESE

Notizie
EMOTET, UNO DEI TROJAN PIÙ PERICOLOSI DEL MONDO, È TORNATO.

Autore / Fonte:
EMOTET, UNO DEI TROJAN PIÙ PERICOLOSI DEL MONDO, È TORNATO. La polizia postale lancia l’allarme: è tornato il malware Emotet, conosciuto anche con il nome di Geodo e Mealybug, uno dei più pericolosi al mondo, e scoperto per la prima volta nel 2014.
Si tratta di un software che viaggia tramite email, un malspam, in grado di danneggiare il nostro sistema e di sottrarre i nostri dati privati, come le password e le credenziali di accesso.
Nello specifico è un tipo di trojan bancario, che tra il 2018 ed il 2019 ha mietuto il maggior numero di vittime in Italia. Una volta che si scarica l’allegato arrivato via email, si avvia il codice di Emotet e quindi l’installazione del trojan, che potrà così accedere ai conti corrente online.
All’inizio del 2020 era stata sviluppata una kill switch per contrastarlo, ma evidentemente non è bastata, ed oggi arriva ad inviare anche 10.000 email al giorno.
Come riportato nell’alert della Polizia Postale, è oggi in corso "una massiccia campagna di diffusione del malware Emotet attraverso email che sembrerebbero provenire da caselle riconducibili al dominio @istruzione.it, con un allegato in formato Zip protetto da password (presente nel testo della email), da scaricare".
Emotet sfrutta le vulnerabilità del sistema di Windows, e la scansione delle directory per raccogliere dati sensibili.

Il primo consiglio per difendersi è senza dubbio quello di non scaricare gli allegati delle email sospette che arrivano nella nostra casella di posta. Bisogna poi aggiornare con costanza l’antivirus e procedere ad una scansione sistematica dei dispositivi, modificando con frequenza le credenziali di accesso ai servizi online.
Ci si può oltretutto rivolgere ad una agenzia investigativa specializzata in cyber security,  per l’individuazione di malware e per la verifica dei danni subiti.


Richiedi informazioni su EMOTET, UNO DEI TROJAN PIÙ PERICOLOSI DEL MONDO, È TORNATO.

----