ITALIANOINGLESE

Notizie
CRITERI PER LA DETERMINAZIONE E REVISIONE DELL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO AI FIGLI.

Autore / Fonte:
CRITERI PER LA DETERMINAZIONE E REVISIONE DELL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO AI FIGLI.
La Suprema Corte di Cassazione, con sentenza n. 25134 del 10 ottobre 2018, chiarisce quali siano i criteri per determinare ed eventualmente revisionare l’assegno di mantenimento verso i figli.
In particolare, con la sentenza sopra citata, i Giudici hanno accolto il ricorso di un padre che si vedeva costretto, per decisione della Corte d’Appello, a versare a favore del figlio un assegno di mantenimento di un importo di circa il doppio rispetto a quanto stabilito dal Tribunale, cioè di 1.500 euro rispetto agli iniziali 800.
L’unico criterio di revisione usato era stato il considerare le «oltremodo consistenti risorse reddituali e patrimoniali» del padre.
Piuttosto per determinare o rivedere l’assegno di mantenimento a favore dei figli si devono considerare:
- le reali esigenze della prole;
- il tenore di vita della prole in costanza di matrimonio;
- le disponibilità economiche dei genitori;
- la valenza economica dei compiti domestici e di cura di entrambi i genitori;
- il tempo di permanenza dei figli presso ciascun genitore.

Sei un genitore separato o divorziato, convinto di versare un assegno di mantenimento di un importo eccessivo e non giustificato?
Chiama FIRSTNet investigazioni al numero 02/37904022 per fissare una consulenza.
Le attività investigative da noi svolte, sia patrimoniali che di monitoraggio vero e proprio, sveleranno le disponibilità economiche e il reale stile di vita dell’ex partner.

Scarica l'allegato
Sentenza 25134.pdf


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su INVESTIGAZIONE PATRIMONIALE COMPLETA PERSONA FISICA