ITALIANOINGLESE

Notizie
ASSENZA DAL LAVORO PER DEPRESSIONE: COSA È LECITO FARE DURANTE LA MALATTIA.

Autore / Fonte:
ASSENZA DAL LAVORO PER DEPRESSIONE: COSA È LECITO FARE DURANTE LA MALATTIA.
Ci si domanda spesso che cosa sia lecito fare durante il periodo di assenza dal lavoro per malattia.
La Giurisprudenza si è espressa molto chiaramente.
Infatti stabilisce che il dipendente in malattia possa dedicarsi ad attività che non siano incompatibili con la patologia dichiarata sul certificato medico e che non ritardino la guarigione - può addirittura lavorare, purché il secondo lavoro non sia in concorrenza con il primo.
Singolare a tal proposito il caso di un pilota Alitalia, il licenziamento del quale è stato ritenuto illegittimo poiché il fatto di suonare il piano - anche esibendosi in concerti - non è stato considerato incompatibile con il suo disturbo di ansia patologica (Cass. sent. n. 14826/2018 del 7.06.2018).
Opposto il caso di un altro lavoratore, assente dal lavoro per depressione, che durante la malattia si dedicava ad attività di antitaccheggio, attività che prevedono costante concentrazione e il relazionarsi con il pubblico - elementi non compatibili con la patologia dichirata (Cass. sent. n. 21093/2014).
Se sopretti che un dipendente stia tradendo la tua fiducia e creando un danno al patrimonio della tua azienda, contatta FIRSTNet INVESTIGAZIONI.
Attività investigative di monitoraggio verificheranno che il dipendente malato rispetti gli orari di reperibilità previsti per la visita medica fiscale (per il settore privato dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 17 alle 19, per quello pubblico dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18). Inoltre verranno condotte verifiche oltre questi orari, per monitorare eventuali attività del dipendente che non siano compatibili con la malattia o che ritardino la guarigione.
Chiama il numero 02.37904022 per una consulenza gratuita.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su INVESTIGAZIONI ASSENTEISMO E MALATTIA