ITALIANOINGLESE

Notizie
ASSEGNO DI MANTENIMENTO: SONO POSSIBILI ACCERTAMENTI DA PARTE DELLA GUARDIA DI FINANZA?

Autore / Fonte:
ASSEGNO DI MANTENIMENTO: SONO POSSIBILI ACCERTAMENTI DA PARTE DELLA GUARDIA DI FINANZA?
Per calcolare l’assegno di mantenimento o l’assegno divorzile dovuto al coniuge economicamente più debole il giudice ha la facoltà di richiedere a entrambi i coniugi le proprie dichiarazioni dei redditi. Può succedere, tuttavia, che queste non siano veritiere in quanto uno dei due coniugi potrebbe svolgere un lavoro in nero. Ad esempio, se il marito dichiara un reddito piuttosto basso ma la moglie sa che l’uomo, durante la vita matrimoniale, riusciva a mantenere un tenore di vita elevato per la famiglia, facendo regali costosi ai figli e vacanze in resort di lusso, la donna può contestare davanti al giudice la dichiarazione dei redditi del coniuge. Deve però produrre delle prove di quanto afferma, non basta una mera dichiarazione per indurre il giudice a procedere con indagini più approfondite. Tali prove possono essere identificate nelle ricevute delle varie spese per la famiglia e i figli, nelle quietanze dell’affitto o del mutuo bancario. Talvolta possono essere sufficienti le foto pubblicate sui social network che ritraggono la famiglia in vacanza in località costose. Fondamentale inoltre può rivelarsi l’impiego di una agenzia investigativa come FIRSTNet che con appostamenti e pedinamenti mirati sarà in grado di fornire le prove, valide in giudizio, di un’attività continuativa in nero e dell’effettivo tenore di vita del coniuge.
Le prove raccolte possono essere sufficienti a determinare il reale tenore di vita del partner oppure possono convincere il giudice che la situazione sia del tutto diversa da quella prospettata e che quindi siano necessari ulteriori accertamenti da parte della Guardia di Finanza. La polizia tributaria è in grado di verificare, oltre al reddito, informazioni quali la titolarità di immobili, la partecipazione ad imprese o società ed il relativo fatturato, la consistenza di depositi bancari, la presenza di conti e carte credito. È fondamentale dunque, per convincere il giudice a procedere con tali accertamenti approfonditi, che le prove raccolte siano basate su fatti specifici e circostanziati e che siano raccolte in maniera legittima.
Chiama FIRSTNet al numero 02/37904022 per una consulenza gratuita.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su INVESTIGAZIONE PER DETERMINAZIONE ASSEGNO DI MANTENIMENTO O DIVORZILE