ITALIANOINGLESE

Notizie
E-MAIL COME PROVA DOCUMENTALE: È POSSIBILE UTILIZZARLA?

Autore / Fonte:
E-MAIL COME PROVA DOCUMENTALE: È POSSIBILE UTILIZZARLA?
L’obbligo di fedeltà non è solo materiale e carnale ma è anche, e soprattutto, affettivo e rivolto al rispetto dell’altro”.
A tal proposito si è pronunciata recentemente la Corte di Cassazione con una sentenza (Cass. ord. n. 15811/17 del 23.06.2017) nella quale sottolinea la validità delle e-mail come prove effettive di tradimento, utilizzabili giuridicamente. Solitamente solo la PEC, ovvero la posta elettronica certificata, era ritenuta idonea ad essere utilizzata come prova documentale ai fini legali in quanto paragonabile ad una raccomandata A/R, diversamente dalla posta elettronica tradizionale che, non avrebbe validità di prova se contestata dalla parte contro la quale è stata prodotta, come sostenuto dal codice civile (Art. 2712 cod. civ.).
Con questa recente revisione della Cassazione però, la “semplice” e-mail può diventare prova concreta del tradimento del coniuge, fungendo da “confessione”, in quanto proveniente dal soggetto infedele: secondo la Corte è possibile divorziare per delle e-mail tradizionali, anche se contestate dalla parte coinvolta e anche nella situazione in cui non ci siano altri elementi di prova a testimoniare la relazione “clandestina” tra il coniuge e un'altra persona.
Facendo un esempio, un marito che scopre sul computer di famiglia delle e-mail della moglie con un’altra persona, risalenti a qualche mese prima, dai contenuti che palesano un’attrazione fisica tra i due e la volontà di incontrarsi, può chiedere il divorzio fornendo come prova in tribunale le stesse e-mail. Queste potranno essere contestate dalla moglie, ma solo con giustificazione concreta, specifica e motivata.
I Tribunali di Roma e Torino e la Corte di Appello di Trento ritengono inoltre che non sia possibile contestare per violazione della privacy l’azione del coniuge che entra nell’account di posta elettronica del consorte in quanto, nei rapporti coniugali, la privacy subisce delle limitazioni.
In situazioni come la sopracitata, procurarsi prove in maniera autonoma, intraprendendo un’azione di questo tipo, potrebbe portare, talvolta, a conseguenze diverse da quelle sperate e per tale motivo è consigliabile rivolgersi alle agenzie investigative che, grazie alla loro esperienza nel settore e i loro operatori specializzati, permettono di ottenere i risultati desiderati senza il rischio di incombere in situazioni giuridicamente compromettenti.


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su INVESTIGAZIONE PER INFEDELTÀ CONIUGALE