ITALIANOINGLESE

Notizie
MICROSPIE: È SEMPRE LECITO UTILIZZARLE?

Autore / Fonte:
MICROSPIE: È SEMPRE LECITO UTILIZZARLE?
La tecnologia moderna consente di creare telecamere sempre più piccole, facilmente nascondibili in oggetti di uso comune come penne, occhiali o portachiavi. Inoltre anche lo smartphone, ormai sempre in mano a tutti, permette di registrare video anche se apparentemente spento, consentendo di catturare immagini all’insaputa del soggetto.
Quali sono dunque i casi in cui è possibile riprendere di nascosto senza commettere illeciti?
L’utilizzo di una microspia o telecamera nascosta è permesso se sussistono due condizioni: la persona che registra deve essere fisicamente presente al momento della ripresa e quest’ultima non può avvenire in luoghi di dimora privata del soggetto.
Non è possibile, quindi, accendere una microspia e allontanarsi da essa, né riprendere, anche se fisicamente presenti, in tutti quei luoghi considerati privati del soggetto. In questi ultimi rientrano l’abitazione e tutte le sue pertinenze ma anche luoghi di lavoro privati. Contrariamente a quanto si possa pensare, non rientra in questa categoria l’automobile, sulla quale è possibile effettuare intercettazioni e video, sempre a condizione di essere fisicamente presenti in essa.
Lecito dunque riprendere all’insaputa dei soggetti in tutti i luoghi come uffici o mezzi pubblici, strade, centri commerciali o nella propria abitazione.
All’esterno di queste condizioni si incorre nel reato di interferenze illecite nella vita privata, punibile con la reclusione da sei mesi a quattro anni.
Per essere sicuri di non commettere atti illeciti è sempre meglio evitare il fai da te ed affidarsi a professionisti come FIRSTNet che, con esperienza e professionalità, saprà raccogliere le prove visive di cui hai bisogno.
Chiama il numero 0237904022 per una consulenza gratuita.  

*Fonte: La legge per tutti


Servizi associati a questa notizia

Richiedi informazioni su INVESTIGAZIONE PER DETERMINAZIONE ASSEGNO DI MANTENIMENTO O DIVORZILE